Rudolf Steiner e la Scienza Occulta

E’ urgente che gli uomini di scienza studino il “Trattato di scienza occulta” del dottor Rudolf Steiner, gran medico ungherese nato nel 1861, (amico e discepolo di Nietzsche e di Ernest Haeckel).

Il dottor Rudolf Steiner, poderoso chiaroveggente illuminato, eminente intellettuale, fondatore della Società Antroposofica.

L’opera di Steiner è grandiosa. Le sue opere sono pozzi di profonda saggezza…

La scissione che si ebbe in seno a quella famosa Società Teosofica fu un vero fallimento“…

La cosa più curiosa e strana è che i più grandi chiaroveggenti della Società Teosofica si divisero in due fazioni opposte”…

Il dottor Steiner conosceva i Misteri Cristici e per questo con si lasciò confondere. Steiner era gnostico.

Egli non accettò che Krishnamurti fosse la reincarnazione di Gesù-Cristo.

Molti seguirono Steiner; e molti la signora Besant.

Il chiaroveggente Steiner aveva una vasta cultura intellettuale, per questo non cadde in quell’errore, era un vero rosacroce gnostico” (Samael Aun Weor).

LA SCIENZA OCCULTA

“La scienza occulta vuole liberare l’indagine scientifica e l’attitudine scientifica (che di solito si limitano ai rapporti e ai processi dei fatti sensibili) da questo loro abituale campo di applicazione, pur conservandone le caratteristiche generali di pensiero.

Essa si propone di trattare di cose non sensibili allo stesso modo con cui la scienza naturale tratta di quelle sensibili.

Mentre la scienza naturale si limita, con i suoi metodi e i suoi procedimenti di pensiero, alla sfera sensibile, la scienza occulta considera il lavoro dell’anima intorno al suo substrato naturale come una specie di auto-educazione, e vuole applicare alla sfera non sensibile ciò che da tale auto-educazione risulta.

La Scienza Occulta conserva del procedimento scientifico l’atteggiamento mentale, cioè proprio quello per cui la conoscenza della natura diventa scientifica.

Perciò essa può definirsi «scienza»” (Rudolf Steiner).

LA MORTE

Le esperienze immediate dopo la morte differiscono da quelle della vita presente anche sotto un, altro aspetto.

Durante il periodo della “purificazione” l’uomo rifà il cammino della propria vita a ritroso.

Rivive tutto il percorso delle esperienze, che egli ha attraversate dalla nascita in poi; cominciando dagli eventi che hanno preceduto immediatamente la morte, egli sperimenta a ritroso nuovamente tutta la sua vita, fino alla propria infanzia.

E allora gli si presenta agli occhi spiritualmente ciò che durante la vita non emanava dalla natura spirituale dell’Io.

Egli però ora lo sperimenta in senso inverso.

Un uomo, per es., che sia morto a sessant’anni, e che nel suo quarantesimo anno di età, in un impeto di collera, abbia cagionato a qualcuno un dolore qualsiasi, sia fisico, sia morale, rivivrà questa medesima esperienza quando, nel suo viaggio all’indietro dopo la morte, avrà raggiunto il momento del suo quarantesimo anno.

Non risentirà però il piacere che lo sfogo della sua collera gli procurò, bensì il dolore che egli ha inflitto all’altro.

Ed invero l’Io non fa danno soltanto agli altri appagando tali desideri, ma danneggia sé stesso, sebbene non se ne renda conto finché dura la vita (Rudolf Steiner).

IL DESTINO

Vediamo nascere un uomo nel bisogno o nella miseria, e lo vediamo dotato di capacità così meschine, che per queste condizioni inerenti alla sua nascita sembra destinato a priori ad un’esistenza miserevole.

Un altro, fin dal primo istante della sua vita, è sostenuto e curato da cuori e da mani amorevoli; si sviluppano in lui brillanti facoltà: egli è destinato ad un’esistenza ricca di successo e di soddisfazioni.

Un fiore alpino non può nascere nella bassa pianura.

Vi è nella sua natura qualcosa che lo connette alle regioni alpine.

Nello stesso modo appunto deve esistere in ogni uomo qualche cosa che lo fa nascere in un determinato ambiente.

Possiamo perciò dire che “L’essere umano nasce nell’ambiente corrispondente al suo destino” (Rudolf Steiner).

Articolo estratto da:
  • La scienza occulta” di Rudolf Steiner;
  • La soglia del mondo spirituale” di Rudolf Steiner;
  • I gradi della conoscenza superiore” di Rudolf Steiner;
  • Mistero e personalità di Christien Rosenkreutz” di Rudolf Steiner;
  • Capire il Karma, amare la Provvidenza” di Rudolf Steiner;
  • Tarocchi e Cabala” di Samael Aun Weor;
  • Misteri Maggiori” di Samael Aun Weor;
  • Messaggio d’acquario” di Samael Aun Weor;

Per approfondire la Filosofia di Jiddu Krishnamurti vai alla pagina: LIBRI

Read more:

 

Se Ti è piaciuto il contenuto, condividi questa pagina sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *